Impressionante. (Kant was – f’ – right)

C’è una ragazza al nostro liceo. Mai fare nomi.
Non è che la conosca poi così tanto, però abbastanza da poterla salutare quando la vedo e – molto raramente – poterci scambiare due chiacchiere quando capita. Poca cosa, comunque.

Posso dire, senza alcuna ombra di dubbio, senza alcuna indecisione che è la ragazza più

    bella

che abbia mai avuto l’occasione di conoscere o incontrare. È qualcosa di impressionante.
C’è ben a chi non piace. Ma non è questo il punto del discorso.
E non è un diario del cuore questo.

MA tornando al discorso principale… Come posso essere così certo che è lei la ragazza più bella che abbia mai visto e non una delle altre belle donne che ho visto nel corso della mia – seppur breve e comunque languida di rapporti sociali – vita?

Per un semplice motivo.
La trovo stupenda eppure non mi ci metterei mai assieme. Non ci tengo nemmeno, anzi: preferisco che le cose siano così e che stiano così. Mi è capitato di fissarla per minuti buoni mentre si aggirava per l’atrio per poterla apprezzare come si potrebbe fare per un quadro fatto con straordinaria maestria. E i quadri chi li apprezza mica li vuole.
È un capolavoro in formato umano, un solo suo sorriso basterebbe ad alleviarmi mille, duemila, tremila momenti tristi. Ma non vorrei passarci nemmeno UN secondo assieme, non un bacio, non… Una PAROLA d’amore. Nulla, nulla di nulla.
È incredibile, passando a qualcosa di un po’ meno aulico, come tale perfezione riesca a scavalcare ogni, OGNI barriera fisica. Mi stupisce come non mi evochi alcun pensiero “poco casto”, come manco mezzo ormone venga mosso, come “la prassi” venga totalmente sconvolta. Non mi passa nemmeno per le parti più remote del cervello il pensiero “ma SE…”, non c’è nessuno scenario immaginario, nemmeno “la speranza” in quanto non c’è nemmeno la volontà di avere tale speranza.
Pura ammirazione di pura perfezione.

Ed è impressionante come questa sia l’unica, unicissima (mai nessuna ci si è nemmeno avvicinata) persona che abbia avuto questo impatto su di me.

Impressionante.

Annunci

3 thoughts on “Impressionante. (Kant was – f’ – right)

  1. axelmanhattan ha detto:

    come cantava elio “sto diventando forse ricchio-o-one”
    non sarebbe neanche una cosa così preoccupante…

    ma sessualità a parte, che cazzo centra Kant??

    il suo discorso dell’analisi del mondo attraverso le categorie? forse intuisco quello che ti passava per la testa ;)

    ma sai la bellezza che passa attraverso un volto di donna è così passeggera che farla propria solo però un desiderio di avvicinamento alla idea/sensazione di bellezza assoluta non solo è consumista e becero, ma fa gelare il sangue (anche perchè spesso accade, ma forse, ora che ci penso, non è neanche così sbagliato, sotto molti aspetti)

    dopo questo discorso finemente articolato il mio animo animale prega di allegare foto. (sono al buio e la mia tastiera continua a digitare “foro”… lapsus freudiano?)

  2. Amidee ha detto:

    Kant diceva che il bello è tale quando lo si contempla senza finalità (detta becera).
    E mi sono accorto solo in tempi recenti che appunto aveva tutte le ragioni di questo mondo di dire ciò.

  3. j ha detto:

    Oh, benvenuto nel sistema di valutazione della bellezza femminile dei non eterosessuali. È bello sapere che ogni tanto c’è qualcuno ci capisce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...