Popolarità indesiderata

Credo che sia solo in una società che ha portato all’estremo la voglia spasmodica di essere famosi, proprio quella che porta la gente ad andare a Distraction pur di farsi vedere in TV, che si possa arrivare ad un eccesso di popolarità.

È così che le rockstar arrivano a drogarsi, no?
È così che una marmocchia come quella che fa la parte di Hermione in Harry Potter arriva a 15 anni ad avere qualche milione di $ per poi ritirarsi dall’incarico perché si è stufata di essere il sogno erotico dei 13enni di mezzo mondo?

Succede solo in una società fondata ormai unicamente sull’immagine come la nostra.

Non sto a dire che è giusto o sbagliato, non sto a dire che chi vuole diventare famoso è scemo o è basato su cose futili, perché, anche se ciò è in parte vero, non sarebbe un granché come presa di posizione.

Voglio invece riportare il discorso un pochino più su una scala più “umana”, per far capire cosa significa davvero essere in un eccesso di “popolarità”, per poi capire come sia davvero una cosa così sciocca in fondo.

Per fare ciò, riporterò una mia recentissima esperienza personale.
Come molti sanno, io sono abbastanza “fiero” del mio blog. Questo perché in genere mi piacciono i contenuti che io stesso ci scrivo (grazie al tubo) e perché genera un rispettabile flusso di traffico di visitatori su di esso, circa 150-200 al giorno, che sono davvero tanti per uno sfigato 17enne quasi 18enne come il sottoscritto.
Ed è così che io tendo a dare un po’ il link in giro, sui forum di internet, mettendolo su MSN o anche scrivendolo (più per scherzo che per altro) in posti randomici come la lavagnetta del laboratorio di informatica della mia scuola o sullo sporco delle auto.

Questo lo faccio in maniera spensierata perché non mi è mai importato nulla di cosa gli altri pensano di ciò che scrivo. Mi interessa se qualcuno commenta i miei post, se qualcuno mi fa una critica o se mi fa un complimento. Ma non ho mai avuto vergogna a postare sul mio blog.

Ho fatto una cazzata. Oggi ho osato nominarlo in presenza di persone di cui mi importa cosa ne potrebbero pensare del mio blog. Non perché me lo dicano, ma perché mi sono accorto che (e qui mi sento un po’ pirla) non voglio sfigurare davanti a loro.

Il motivo per cui ora scrivo ciò è che sto cercando di esorcizzare il più possibile questo mio terrore, ossia che mi giudichino, come dire, “piatto”.

Mi sforzo di pensare che non avranno che una buona opinione di queste pagine, che molti di loro nemmeno ci passeranno o che daranno solo una veloce occhiata… Forse.

Più si va avanti nella fama, più gente c’è a guardarti e più vuoi evitare i loro sguardi.
Perché ti sembreranno sempre più accusatori o accusamucche, insomma senza pietà.

Oggi ho capito che, in fondo in fondo, non sempre riesco a fregarmene di tutto ciò che mi accade attorno. Non riesco sempre a dare la minima importanza possibile ad ogni avvenimento della mia vita nel tentativo di proteggermi da ogni possibile disgrazia.
E che ogni tanto un sasso di realtà mi fa inciampare.

Dal basso sembra tutto così diverso.

Il motore di ricerca Google anche oggi ha fatto il suo dovere, ovverosia portare sciocchi umani alla ricerca di sciocche cose sul mio blog. Ecco cosa cercavano.

cosa e chorizo
ingrassare per forza
frasi da scrivere quando si regala un li
Baciandomi i piedi
come si dice “a grosso modo” in inglese?
frasi per compleanni di anziani
LEGGE DI MERCATO
frasi per tirare su di morale un figlia
deidre anoressia
argomenti per post cresima
graffiti nell’arte
scout merda (?!!?)

Annunci

5 thoughts on “Popolarità indesiderata

  1. CricetoBianco ha detto:

    “Oggi ho capito che, in fondo in fondo, non sempre riesco a fregarmene di tutto ciò che mi accade attorno. Non riesco sempre a dare la minima importanza possibile ad ogni avvenimento della mia vita nel tentativo di proteggermi da ogni possibile disgrazia.
    E che ogni tanto un sasso di realtà mi fa inciampare.”

    E per fortuna non te ne freghi di tutto ciò che ti accade intorno! E per fortuna non riesci a dare minima importanza ad ogni avvenimento nel tentativo di proteggerti. Credimi, è veramente una fortuna. Ne troverai tanti di sassi che ti faranno inciampare e tutti di grandezze diverse. L’importante non è inciampare, è andare avanti. Lo so che questa sembra una frase da biglietto della fortuna cinese, ma è così. Devi anche imparare che se scrivi, le persone che ti vogliono bene, leggeranno con attenzione e scriveranno ciò che pensano, non come critica e basta, ma per farti riflettere e crescere. Quindi, una” lettura veloce” è da escludere, perchè tu sei sia quello che fai, che quello che scrivi e agli amici importata di qualsiasi cosa tu faccia. Le critiche, se ci sono (e spera che ci siano), servono a crescere, non hanno lo scopo di farti arrabbiare o di litigare, anche se possono essere difficili da accettare. Ricordalo. :*

  2. darionescu ha detto:

    CHI HA DETTO SCOUT MERDA??? MANNAGGIA A LUI/LEI NON SAPRA’ NEMMENO COS’E’ UNO SCOUT!!!
    “accusatori o accusamucche” OLD!!!
    Comunque… Fai benissimo a non essere menefreghista, anzi il tuo “mifreghismo” :D si manifesta nel tuo stesso blog, dove comunque scrivi ciò che pensi non solo di te ma anche del mondo che ti circonda!

  3. Amidee ha detto:

    Sì ma fin’ora ho sempre scritto sempre e solo per me, non avevo mai dato serio peso a quello che gli altri avrebbero potuto pensare o dire delle mie cagate.
    Tant’è che non mi sono mai risparmiato post al cazzeggio, post estremisti o post-it.
    Per la prima volta ora mi sono sentito osservato.

  4. axelmanhattan ha detto:

    il vero dramma di questa società è la fama senza una vera motivazione!!
    Il fatto che Roberto Benigni, Dario Fo o Nelson Mandela siano famosi è sensato perchè hanno qualcosa da trasmettere ed è importante che la notorietà li aiuti a raggiungere più gente possibili.
    Ma che utilità ha che Maria de Filippi e Costantino, o chi per loro, mi diventino famosi e si trasformino nel fulcro di ogni discussione… ci credo che per una persona che non ha assolutamente nulla da comunicare essere sempre davanti alle telecamere possa essere stressante. :)

  5. digipath ha detto:

    Se quelle persone di cui tu dici importarti il parere hanno colto l’occasione che tu, distrattamente(…si,ma quanto…;-)) hai loro offerto beh,non credo che sfigurerai mai davanti a loro…sempre che tu in prima persona non sia talmente esigente e critico con te stesso…sei giovane,in mezzo a tanta seriosità qualche facezia ci può stare…e le persone capiscono…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...