Rimpianto

Chiamatemi folle.

Per la prima volta nella mia vita – dimostrazione che c’è sempre una prima volta – ho una sensazione di rimpianto. Rimpianto di non aver fatto qualcosa.

Lotta intestina. Io, l’uomo di marmo, cubone, che si accorge che ho fatto una stronzata. Io, l’uomo razionale, che continua a ripetere che porca vacca se eri convinto quando l’hai fatto, non puoi aver rimpianto. 

Questa lotta è onnipresente quando c’è da ripensare ad una qualche condotta presa nel passato. Non saprai mai se quello che hai fatto è stato sbagliato, se il tuo non prendere una decisione chiave o prendere una decisione palesemente errata sul da farsi è stata frutto di una oggettiva cazzata, un momento di serio mancamento oppure eri convinto di ciò che facevi, insomma è stata una scelta pensata.

D’altra parte però non riesco più a scollarmi di dosso il pensiero che è abbastanza raro che uno faccia una scelta completamente a caso (specie il sottoscritto, se mi si permette) e nel caso specifico è completamente impossibile che una linea di condotta tenuta per svariati anni sia stata frutto di una follia temporanea.

Dunque non posso più considerare la scelta razionale come un qualche genere di “tana libera tutti” dal rimpianto? Nel senso, grazie al cazzo che ho fatto la scelta di vita con la mia capa. Ma nel caso mi renda conto di aver fatto una scelta proprio del tubo, ha senso provare rimpianto?

Il rimpianto è rosico. È rosico allo stato puro. È un sentimento che non lascia vie di fuga, ti fotte perché non puoi farci assolutamente nulla. Come tale, è un sentimento piuttosto stupido. Come tale, decisamente poco da me.

Pensavo di aver smesso di rosicare. Ma tutto si riporta al rosico, ai fini della vita.

Ci si può convincere in eterno che magari se si avesse fatto diversamente le cose sarebbero andate meglio. Sarebbero andate come si desiderava. Oppure ci si può anche inzuccare a vita che abbiamo sempre fatto la scelta giusta nel momento in cui la si faceva, la scelta ottimale per noi. Nel primo caso, si pecca di seghe mentali. Nel secondo, di testardaggine.

Una via di mezzo? Non c’è sempre una via di mezzo nella vita. Certo, si può pensare che esista per un caso simile. Sembra facile.
No. A ben guardare in mezzo alle due vie c’è uno spartitraffico in cemento, e a prendere lo spartitraffico con l’auto ci si fa male, o così mi hanno insegnato da piccolo.

Perché? Perché sono due vie totalitarie, sono due vie che prevedono una un rosico di quelli fottuti, di quelli che proprio arrivano nel profondo dell’animo, di quelli che ti consegnano la maglietta del Rosico Drink alla fine, l’altra che prevede essere completamente delle teste di legno.

Si possono percorrere entrambe, quello sì. Si può capire molto da entrambe. Si rosica, e come dei dannati, certo ci si convince che però si è fatta la scelta giusta, sì. Si può giungere ad una soluzione alla situazione? No, è tutto passato. Si può darsi pace? No, è un ricordo scomodo quello che ci si porta appresso. Per sempre.

Si può imparare dall’errore?

… Molte volte i rimpianti nascono da situazioni ambigue di cui non si riconosce l’entità ad una prima analisi, la cui condotta di risposta viene fuorivata da elementi esterni che non c’entrano nulla. Come puoi proteggerti da qualcosa che non riesci a riconoscere? Come puoi imparare da un esempio che magari non si ripeterà mai più in una forma nemmeno simile?

Dal rosico non si torna indietro.

Annunci

One thought on “Rimpianto

  1. darionescu ha detto:

    Secondo me il rimpianto di una cosa che non ha più effetto su di te (effetto concreto intendo) si può eliminare col tempo e con una buona dose di capacità di lasciare al passato ciò che non ci tocca più; invece il rimpianto per una cosa che non hai fatto o che hai sbagliato a fare ed ora ha delle influenze concrete nella tua vita è più bastardo, perché non puoi levartelo e non puoi tornare indietro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...