Rocambolesco

Una caratteristica tipica degli anni che vanno dai 15 ai… 21\22 è l’instabilità completa dei programmi.
Ciò che era certo fino ad un minuto fa ora è l’opposto di quello che si farà. Se il locale dove andare prima era a ovest ora è ad est e se prima si partiva alle 18 ora si parte alle 22 di un altro giorno.

Non credo di apprezzare questo genere di cose. O almeno, le sopporto per un tot fino a quando la cosa scende nel ridicolo.
Tipo quando" ora di ritrovo", "luogo" e "attività" cambiano più di 4 volte nel giro di 4 ore.

Rocambolesca è come definirei l’organizzazione del sabato sera appena passato. Per paragone, è come se avessi cominciato pensando di fare un viaggio al mare andando in auto per poi finire, mille cambiamenti dopo, a viaggiare nello spazio profondo a bordo di Copenaghen. Tutto completamente random.

Pianificare in sè non è difficile, il problema è quando le altre persone si impegnano a scazzare i programmi perché non hanno alcun rispetto del tuo tempo o una organizzazione sotto qualche aspetto lacunosa. Impegni presi due settimane fa vengono annullati senza preavviso, organizzazioni che coinvolgono anche un bel numero di persone falliscono nel giro di mezz’ora per cambi improvvisi d’orario.

Chissà perché in tutto ciò passo sempre per lo stronzo. Vabé. Non voglio tediare con un racconto della mia serata o delle mie organizzazioni. Solo rifletto su come alcune persone siano capaci di buttare via i piani faticosamente incastrati altrui senza alcun rispetto del tempo degli altri. Capita, capita spesso.

Altre considerazioni della giornata.
Considerazione numero uno: la supercolla è una figata. L’attak ha il mistico potere di rendere gli oggetti riparati più resistenti di quanto lo fossero in origine. Il mio portamine mezzo sfracellato ora è solido come una roccia. Mi chiedo allora: perché non fare gli oggetti direttamente di supercolla?

Considerazione numero due: suonare alle 2 del mattino è una pessima idea.

Considerazione numero tre: Essere professore non significa essere in grado di insegnare. E viceversa.

Considerazione numero quattro: Le batterie vanno RICARICATE ogni tanto, non solo usate. Altrimenti si rischiano grasse fregature.

Considerazione numero cinque: Il Sistema è più forte di te. Andare contro il sistema significa faticare immensamente per poi perdere nel 99.9% dei casi. Ma quello 0.1% dei casi si gode come dei dannati.

Considerazione numero sei: Conseguenza della n°5, non impuntarsi troppo. Quando qualcosa prende una brutta piega, è necessario fare una seria analisi della situazione e vedere se il gioco vale la candela. Meno stress e meno casini.

Considerazione numero sette: È ufficiale, io a queste elezioni non so cosa votare

Considerazione numero otto: Non ho una considerazione numero nove.

Considerazione numero dieci: Al primo che mi chiede che università voglio andare a fare risponderò con una sonora testata in mezzo alla fronte.

Powered by Qumana

PS: Ho fatto questo post da un editor esterno, ma fa proprio cagare ):°

Annunci

2 thoughts on “Rocambolesco

  1. Glacius ha detto:

    Adoro la considerazione numero otto! :D

    E poi riguardo al Sistema… non è detto eh? Se scopri come fregare il sistema (perché un modo c’è sempre) poi godi con una percentuale più alta :)

    Piuttosto…. in che facoltà pensi di iscriverti? :D

  2. Glacius ha detto:

    Ah dimenticavo… occorre sempre ignorare chi cerca di sgarrare gli appuntamenti!
    Io ho 20..prossimi ai 21… e ho una comitiva di circa 35 e passa individui…

    E abbiamo un motto: chi c’è c’è!
    Funziona eh? :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...