Due compleanni.

Uno importante, l’altro importante ma meno. Sono in questi due giorni.

Importante, il fatto che è un anno che mio padre non è più tra noi. Credo non sia passato giorno che non mi chiedessi a fine serata “chissà come sarebbe stato oggi con lui ancora qui”.
Non stupisce il fatto che un evento di tale portata mi abbia cambiato profondamente, sia nel carattere sia nel modo di vedere il mondo e le cose.

La cosa più importante che ho imparato è che, per quanto ci si possa sforzare, non c’è limite al peggio di ciò che ci può capitare; tanto vale allora vivere ogni giorno allegri e felici, perché potrebbe andarci molto peggio. E, dopo aver passato alcuni tra i giorni più tristi della mia vita un anno fa, dopo aver tastato cosa vuol dire un momento di merda, pensar così mi porta ad essere piuttosto ottimista. Sono uno di quelli che trova il lato positivo anche nella peggiore sciagura.

Non male, direi.

Ciò non toglie che avrei fatto volentieri a meno di avere questa epifania se questo mi avesse permesso di avere altri 5 minuti con lui. Vabé.

La seconda cosa importante che compie gli anni domani è un’altra cosa che mi ha plasmato pesantemente nel carattere: faccio 5 anni di iscrizione alla comunità virtuale di IGZ. Per quanto possa sembrare una cosa futile, devo proprio dire che le mille e passa persone che ho conosciuto in questi anni sono state capace di farmi passare momenti allegri anche nei sopracitati momenti di merda della mia vita.
Mi sono iscritto quasi per gioco e ho trovato un luogo che mi ha visto passare dai 12-13 agli ormai 18 anni. Che mi ha visto crescere, insomma. Auguri a me.

E tra qualche giorno ce ne sarà anche un terzo di compleanno….

PS: Ieri il post non è stato mangiato, non l’ho voluto fare.

Google mi ha regalato queste ricerche assurde in questi giorni.

cirillico su cellulare
tutte le foto possibili immaginabili di
frasi di bentornato a scuola
“yin e yang” blackberry
ottimismo+realismo
david copperfield ha detto
durata di vita del colibrì
l’orso arredamenti
cosa rispondere ad una ragazza che dice:
frasi per inviti a cena
evoluzione tecnologica dall’800
modellare un casco
post carcere
mucche simpatiche
“diventino femmine”
popolazione maschile nel mondo fino 2006
sentimenti nell’ arte fine 800

Annunci

3 thoughts on “Due compleanni.

  1. Lady Murasaki ha detto:

    Caro Amidee,
    quante volte, dopo la scomparsa di mio padre, ho visto delle mie amiche ricevere telefonate dal padre e chiudere dopo cinque minuti incazzate e “disturbate ” da queste intromissioni paterne.
    E pensavo >.
    Eppure la vita è buffa. Le persone non si accorgono de fortune che hanno, e probabilmente se le avessimo noi non ce ne accorgeremmo, le daremmo per scontate.

    Quando ero adolescente mio padre mi fece notare, in una pizzeria, una di quelle piastrelle ironiche che si usano nelle pizzerie del sud.
    Non ricordo esattamente il contenuto.
    Pressappoco.
    a 10 anni : papà sa tutto
    a 14 anni : papà non capisce niente
    a 30 anni : adesso sono io un papà
    a 50 anni : se ci fosse papà….

    E ogni volta che ci penso dico:
    Cazzo, nel mio caso è stato violato l’ordine naturale delle cose, che vorrebbe che il cinquantenne con carriera avviata, con figli, perda i genitori per vecchiaia o malattia dell’anzianità. Quel cinquantenne infondo ha avuto già tutto dai genitori, gli sono stati vicini in tutti i momenti grigi dell’adolescenza e della giovinezza, nella laurea, nella carriera, nel matrimonio, nella nascita dei figli/nipoti. (che poi con che arroganza dico che un cinquantenne dovrebbe soffrire meno di me)
    Per me non è stato possibile, verranno 50 compleanni, natali, laurea, matrimonio e non avrò un padre accanto a me.
    Conservo ancora gli ultimi 50 euro che mio padre mi regalò. Ho l’illusione di riuscire a conservarli finchè farò un figlio, per fargli il suo primo regalo.

    Mio caro Amidee tu parli di “giorno triste” un anno fa. Io purtroppo devo dire che il “giorno triste” per me (e sicuramente per tutti quelli nelle mie condizioni) non è stato uno. E’ stato un giorno, non l’inizio, ne’ la fine del dolore.
    La tristezza cominciò quando seppi che stava male e cominciai a temere giorno dopo giorno di perderlo.
    Il giorno arrivò e lo sentii quasi come una punizione, come un’ impotenza verso qualcosa che per un anno ho sperato non succedesse. Ero ad un esame quel giorno, un esame che mio padre voleva assolutamente che io dessi.
    Quel giorno come ho detto non fu l’inizio del mio dolore, ma neanche la fine. Non credo che ci sarà mai una fine. Di una cosa del genere non te ne fai mai una ragione. Neanche quando vivi tu l’emozione di essere madre/padre. Nemmeno allora.
    Eppure è nostro dovere, verso chi ci voleva bene e chi ce ne vuole ancora, vivere la vita al meglio, imparando, facendo in modo che chi c’è e chi non c’è più possa essere fiero di noi.

    Fatti forza, Amidee
    Un saluto

  2. ^piccola cabo^ : ) ha detto:

    ciao..forse è un pò tardi x fr un commento ma lo faccio lo stesso… A giugno faccio 15 anni e mio padre è morto quanto avevo 6 anni e 11 mesi, anke a me farebbe piacere averlo qua cn me..è naturale..1 papà lo è x tutta la vita..è insostituibile un papà….a me manca tanto ma penso ke se lui foxe ancora qui sarei + superficiale….nn riuscirei a trattenere le lacrime più facili, tt la gente ke conosco nn verrebbe da me a kiedere aiuto…..a volte è stressante ma penso sempre ke lui sarebbe fiero d me e ke dv continuare a sorridere altrimenti varrebbe la pena buttarsi giù da un ponte dato ke mia mamma torna a casa tardi e mia sorella è una sekkiona universitaria ke vedo sl il sabato e la domanica… Fortuna ke nn sn una suicida……..a volte provo invidia x i miei amici ke dicono GG VADO CN MIO PAPA’ AL CINEMA oppure GG E’ LA FESTA DL PAPA’ ma magari loro da piccoli nn se lo sn vissuto il papà..io nn me lo ricordo neanke +….è brutto da dr ma è cs…….ho letto tt i tuoi post….sei un bravo ragazzo e i momenti d merda c sn sempre….ma tu sai affrontarli….e x quanto riguarda un tuo post dv dicevi ke vorresti cancellare i tuoi 14 anni d vita (se nn sbaglio) beh nn dovresti dimenticarli perkè t hanno ft diventare ql ke 6 adesso…..ciao! : )

  3. Gattina ha detto:

    ciao…questo tuo post è stupendo, sei davvero meraviglioso.
    io lascio questo commento con 1 anni di ritardo, ma oggi mi trovo qui perchè io il papà ce l’ho, e lo tratto malissimo. e lui per questo sta male.. e io ora, non posso capire cosa significhi la perdita di un padre, ma leggendo queste cose…mi è venuta un tuffo al cuore. e mi ha lasciato stanotte sulla scrivania, quelle cose che tu hai letto su una di quelle piastrelle ironiche delle pizzerie…sei davvero un ragazzo bravo, sai affrontare i problemi, io non ne sono capace.
    e comunque, come ha detto ^piccola cabo^, non dimenticarli i tuoi 14 anni…e fatti forza… ciao :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...