In queste ore

Ripiglio paro paro il titolo da come è stato creato topic sul forum di IGZ.

C’è una questione, che mi lascia veramente diviso.
In queste ore, Saddam Hussein è sulla via per essere giustiziato. Come prevede la legge del suo paese, gli verrà tolta la vita per mezzo di impiccagione.

Nel nostro Paese, come in tutta l’Europa, sono poche le persone che sono a favore della pena di morte. Non credo ci sia molto da dire sulla questione, è abbastanza logico ritenere che nessuno, nemmeno la legge, può avere il diritto in nessuna occasione, per quanto estrema essa sia, di togliere la vita a qualcuno.

(In effetti non so se sia proprio vero che siano poche le persone pro pena di morte nel nostro paese. Forse è una mia illusione, una mia speranza. Tuttavia confido nel buon senso delle persone.)

Anche io non ho grandi dubbi sulla questione. Per me è inammissibile che ci siano ancora paesi dove sia possibile una cosa assurda come la condanna a morte. Sono contrario alla prigione, figuriamoci ad un omicidio legalizzato.

Però, se per un qualche motivo assurdo dovessi decidere io delle sorti di una persona come Saddam, o un qualsiasi criminale imputato di reati anche solo lontanamente paragonabili ai suoi… Onestamente, non saprei cosa farne.

Cosa si può fare di una persona che ha ordinato lo sterminio di centinaia di persone?

Ci ho pensato a lungo, ma non ho la più pallida idea di cosa potrei decidere di farne. Ogni punizione alla fine sarebbe un affronto personale per le persone barbaramente torturate, alle famiglie degli sciiti uccisi per suo ordine… La morte è una cosa infattibile…

Non riesco a trovare una soluzione.

Se aveste Hitler tra le mani… cosa ne fareste?

Questa cosa mette in crisi ogni mio fondamento morale…

——————-

Google Google delle mie brame, qual’è la ricerca più stramba del reame?

signore degli anelli aragorn frase quell (lol)
addobbi per la casa per capodanno
pazze per il cazzone
focus extra dicembre gennaio 2006
basta co sto froid (eggià, ha rotto li cojoni..)
immagini di paperino
vendetta vicini casa
cosa dire e cosa non dire a capodanno (tipo… dire: buon anno! non dire: buona Pasqua!)
fotografie di power rangers
power ranger fossa do tempo
power ranger fossa do tenpo
fotografie di qualsiasi power rangers (ma che cazzo hanno sti qui con i Power Ranger?)
maledetto wii (nuoooo!)
barzelletta nerd (Cosa ci fa un videogiocatore su una spiaggia? Toglie i granelli dalla PSP)
numeri tondi
“se sei veramente pentito”
SITI OSCENI COME ROTTEN
barzellette pesca piazza
foto simpatiche da mandare come augurio
lampeggiante blu foto
post depresso blog ragazza (???)
dove cazzo si va a capodanno (sapessi…)

Com’è che la rubrica sta diventando più lunga del post? Mah.

Annunci

2 thoughts on “In queste ore

  1. CricetoBianco ha detto:

    “Cosa si può fare di una persona che ha ordinato lo sterminio di centinaia di persone?”
    a mio parere, di sicuro non abbassarsi al suo livello uccidendolo. Passare la vita in un buco di 3m per 2, senza uscire, senza avere contatti umani o altro è una punizione peggiore della morte.

    “Onestamente, non saprei cosa farne.”
    lavori forzati? Un lavaggio del cervello?
    Ripagare le persone che hanno perso qualcuno con la morte del loro carnefice ha senso? Se così fosse, tutte le persone che hanno ucciso PER lui dovrebbero morire?
    Ripagare i morti, con altri morti, non ha senso. Si prolunga solo la scia di sangue creata ed è già abbastanza lunga così.

    “Se aveste Hitler tra le mani… cosa ne fareste?”
    Mai lo ucciderei. Lo rinchiuderei in un buco nero piuttosto. Hitler si è ucciso per paura di essere preso, di perdere, di parlare e per molti altri motivi. Se l’avessero preso vivo, credi che poi non si sarebbe tolto la vita da solo?
    La mia morale, sulla pena di morte, è fermissima. Qualsiasi persona sia, mai prenderei una decisione così grande come togliergli la vita, proprio perchè non sono io che decido di una cosa così grande. Anche se dovessi decidere della persona che ha distrutto qualcosa a me caro.
    Saranno risposte banali, ma io credo fermamente questa pena sia sbagliata, come credo che quando Saddam verrà ucciso, sarà solo un nuovo martire agli occhi di qualcuno. Che senso ha tutto ciò?

  2. darionescu ha detto:

    Io sono contrario alla pena di morte, assolutamente. Per l’educazione che ho ricevuto e a mia opinione, uccidere è sbagliato. Soprattutto porre una legge che dice “se uno uccide, verrà ucciso”… Cioè uccidere non è contro la legge??? Non ha senso. Purtroppo però chi uccide provoca un danno alla società e va neutralizzato. E allora si è creato il carcere, ed è giusto così: a chi è di danno per la società viene impedito di agire all’interno della stessa, non uccidendolo, ma impedendogli il contatto con le altre persone. Altrimenti non vedo altri metodi per evitare che questa persona vada in giro a uccidere o a compiere altri crimini. Per quanto riguarda Saddam… Non ne so moltissimo ma ho visto che quella è la legge del suo Paese. E’ evidente che impiccarlo è sbagliato e secondo me andrebbe semplicemente rinchiuso in una cella, ma la legge in quel Paese è quella e non può essere cambiata per una persona particolare o per un caso così discusso. Saddam però deve pagare per quello che ha fatto… pensiamo al genocidio…alle intere famiglie che sono morte… è terribile. Non so come dovrebbe pagare, ma deve pagare. Non morendo, ma deve pagare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...