Evoluzione dell’evoluzione.

Già una volta ho toccato di striscio questo argomento, parlando di quelli che sono i percorsi dell’evoluzione.

Ma, mentre in quell’occasione mi sono questionato su ciò che è stato nel passato il percorso evolutivo che ha portato a cose davvero senza senso nella natura, questa volta mi chiedo cosa ne sarà del futuro dell’evoluzione.

Perché mi sono accorto che noi nella nostra società abbiamo ucciso l’evoluzione.

Pensiamoci. Qual’è il miglior (e in effetti quasi l’unico) modo con cui la natura sceglie chi manda avanti il genoma più adatto ad un dato ambiente? Facendo crepare quelli che non sono adatti. Il risultato è che gli individui meno adatti schiattano prima di riprodursi o comunque hanno sempre più difficoltà a mandare avanti il loro genoma.

Stupendo. Questo sistema ha funzionato perfettamente per 4 milioni di anni. E noi nell’ultimo paio di millenni l’abbiamo completamente, perfettamente, stupendamente reso inefficace e quasi del tutto inoffensivo.

Infatti, tranne poche e rare malattie come l’AIDS che comunque sono solo cose che hanno bisogno di tempo per essere risolte, nella società moderna abbiamo completamente fregato ogni possibilità per la natura di scegliere gli individui migliori.

Tutti, dico tutti, hanno ormai possibilità di fare figli. Questi figli, indipendentemente dalle loro caratteristiche andranno avanti e faranno figli. Poi possono schiattare di infarto per colesterolo a 40 anni per una predisposizione all’accumulo di grassi, ma intanto hanno già passato le loro caratteristiche genetiche. E altrettanto faranno loro.

Le malattie che ci stroncano ormai sono quelle che derivano da cose non previste dal nostro corredo genetico in quanto completamente fuori scala. Cose come età allungata, minori attacchi da parte di malattie ecc. I tumori sono l’esempio più lampante.

La natura è stata fregata completamente. Non ha molte vie di scampo, specie perché mentre noi “miglioriamo” a ritmi di decine di anni, la natura ha le sue note tempistiche di migliaia di anni.

La domanda è lecita. Dal momento che abbiamo invertito i ruoli, invece di essere la selezione naturale ad uccidere noi, siamo noi che abbiamo ucciso la selezione naturale…

Come evolverà l’evoluzione?

———-

La ricerca assurda che anche oggi da Google ha portato qualche mentecatto sul mio blog è…

“le mie vacanze ideali sono…” Chemminchia ne so io?
“naso che cola di notte”… Soffialo? Vix Sinex?
“voglio il tuo culo”… Spero che fosse una ragazza. Spero. Vivamente.
E la classica vagina cinese che ormai è un punto fisso delle ricerche di google.

Il termine catturaricerche di oggi è...

Ormai questa rubrica sta avendo un successo clamoroso, ogni giorno tette, nokia, versioni di sallustio fanno da padrone nelle statistiche da Google. Assieme al bukkake.
E allora andiamo con

Russo, lezioni di russo, voglio imparare il russo, cirillico, alfabeto cirillico, tutto sul russo, corsi di russo privati e pubblici, corsi gratuiti di russo online.

Perché il russo è una lingua sottovalutata.

Annunci

5 thoughts on “Evoluzione dell’evoluzione.

  1. Salvatore ha detto:

    Io non la vedo così tragica :).
    Il problema non è della natura (che ha tante specie animali e vegetali a cui pensare), ma unicamente dell’uomo: l’istinto di riproduzione, sopravvivenza ed evoluzione è nostro.
    In questa minuscola fase della nostra storia (minuscola per i ritmi della natura) noi europei, nordamericani e qualche asiatico (comunque una parte minoritaria anche della specie umana, non ci dimentichiamo) viviamo in un ambiente tranquillo, dove “tutti” possono sopravvivere e riprodursi, quindi dov’è il problema? Ne approfittiamo :).
    Questo è così da quanto? 100 anni? 200? Per la natura non sono nulla; che certezze abbiamo sul fatto che sarà così per altri 1000, 10.000, 1.000.000?
    Chissà se i dinosauri scrivevano su un blog della loro evoluzione prima di estinguersi :).

    Tra parentesi, non vorrei deluderti, ma non ho mai sentito una donna chiedere il culo a qualcuno :). Il termine “vai a dare via il culo” o “vaffanculo” ha precise connotazioni sociali, e non indica proprio “vai a riprodurti” :P.

  2. Salvatore ha detto:

    Una nota di demerito sul sistema di generazione HTML di WordPress, che permette che la punteggiatura vada a capo da sola dopo le faccine :(.

  3. darionescu ha detto:

    Secondo me stiamo regredendo, alla fine… Nel 2100 le macchine non voleranno, non ci saranno grattacieli di millanta piani o cose del genere. No. Finirà il petrolio, l’acqua sarà contaminata, e torneremo inesorabilmente indietro. E’ una sensazione, non ho argomenti per dimostrarla :)

  4. Amidee ha detto:

    In risposta a Salva:
    Io sono molto ottimista riguardo alla situazione dell’uomo e del suo futuro. A parte che la nostra presa di coscienza (che è quella che ha portato sempre di più a scindere la prestanza fisica dalla scelta riproduttiva) è avvenuta ben più presto di 100 o 200 anni fa, credo proprio che anche i romani “brutti” o magari poco robusti di 2000 anni fa riuscissero a fare figli. E forse anche gli egizi di 7mila anni fa.
    Quindi siamo già in tempistiche teoricamente valide per una contromossa della natura.
    Ma quello che voglio dire è che per me per andare avanti altri 10.000 anni ci riusciremo, ci siamo riusciti fino ad ora e andremo ancora avanti. Di tutte le specie del mondo, siamo quella con meno voglia di schiattare.
    Per cui mi spiace per i dinosauri che hanno fatto una brutta fine ma mi sa che questa volta sarà la natura si dovrà adattare a noi :D
    E dico che è compito della natura, e non dell’uomo, stare dietro a quale sia la scelta migliore per la specie. L’uomo non avrebbe alcun senso di insieme nel fare le scelte: per noi se fossero tutti alti biondi e con gli occhi azzurri sarebbe la cosa migliore, per la natura magari è il contrario.
    Solo che non c’è più spazio per la selezione naturale per funzionare.

    Per Dario: se pensi che sarà la fine del petrolio a fermare il nostro cammino nel progresso… con bonarietà ti dico che sei un illuso pessimista :D
    Io penso invece che sarà solo il vero primo inizio P:

  5. sissi ha detto:

    Sempre che nel frattempo non scoppi la terza guerra mondiale e non ci facciano fuori tutti con le armi di distruzione di massa…
    ma non siamo pessimisti..
    troveremo energia alternativa e vivremo in pace e armonia con l’universo coltivando l’energia cosmica che è dentro di noi XD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...