Nella paura il divertimento?

Parlavo l’altro giorno con il buon Salvatore di andare a vedere al cinema il film di Silent Hill.
A me non andava moltissimo (e tutt’ora non mi esalta come idea, ma lo faccio per lui *: ), ma è una cosa che non comprendo bene, spaventarsi per divertirsi.

È cosa comune che la paura abbia molto a che vedere con il divertimento.

La gente va a vedere gli horror per spaventarsi e in ciò si divertono.
Si giocano i videogiochi horror per pigliare i colpi e ci si diverte per ciò!
Si va sulle montagne russe per cagarsi in mano e il divertimento sta proprio lì!

Non ho bene capito per quale motivo è così. Non ha senso!

Annunci

8 thoughts on “Nella paura il divertimento?

  1. Luca Ciop ha detto:

    Ha senso perché poi usciti dal cinema ci facciamo quattro risate guardandoti in faccia, te e tuo fratello! :PP

    Quand’è che esce, il 4 luglio? Non vedo l’ora! :D

  2. Amidee ha detto:

    Quanto ti odio :D

  3. Salvatore ha detto:

    Che dolce che sei :*.
    In realtà è molto diverso andare sulle montagne russe e vedere un film horror, tanto che non sopporto le prime e adoro i secondi ;).
    In un film horror il bello è immedesimarsi, vivere un’avventura, una storia, provare emozioni.
    Non si tratta di “prendere colpi”, tutto sta nell’atmosfera :).

    Ora, il film di Silent Hill non l’ho scritto io :P, ma i videogiochi omonimi hanno tutti una trama meravigliosa (e non solo perché fanno paura, sono proprio belli!), e come tutte le cose belle che trovi, hai voglia di condividerle con le persone a cui vuoi bene :).

    Poi magari è una cagata… ma val la pena provare :). Al massimo mi farò perdonare ;).

  4. CricetoBianco ha detto:

    Esce il 7Luglio! Io andrò a vederlo perchè sono incuriosita dalla storia e perchè ne ho sentito così tanto parlare che ormai voglio capire qual’è la magia di Silent Hill (sempre se poi il film si rivelerà all’altezza del videogioco!). Per il resto, io preferisco provare emozioni con altri film, perchè gli Horror non mi piaciono proprio. Ci sono persone, come Salvatore o Luca che adorano vederli, io non ci riesco: all’uscita dal cinema non riesco mai a riprendermi del tutto! Dopo “L’esorcista” ci ho messo un mese a uscire di casa e non avere la paura di vedermi una bambina scendere dalle scale a 4 zampe! So che è scemo, ma sono fatta così!
    La stessa cosa vale per le montagne russe o altre allegre giostre: non ci metterò mai piede, forse! Anche se poi riesco a salire senza alcun problema sullo Space Vertigo e buttarmi giù da 30m… ok,sono assurda!Ma è anche l’unica attrazione allucinante che riesco a fare! Persino il Kamikaze all’Acquaneva mi risulta difficile!:PPPP
    Pazzie del mio cervello cervelloso…:P! Dai Marco, ti tengo la mano io al cinema! :)

  5. CricetoBianco ha detto:

    Scusate gli orrori di ortografia nel post precedente! Ero insonnolita! ^_^””!

  6. Amidee ha detto:

    Sì Salvatore, non sarà di spavento…
    ma di certo non è come andare a guardare la Pimpa °_°

  7. Brallo ha detto:

    Hai presente l’adrenalina?

  8. […] Mi sono reso conto che alla fine tutto nasce da una cattiva interpretazione da un segnale chimico dato dal nostro corpo: l’adrenalina. Come si può trovare il divertimento nella paura, anche nel rischio della vita pur di avere velocità si trova un momento di estasi. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...