De gustibus

“Sexy come un cubo gelatinoso con il tanga”, commentò riferendosi… a lei.
La… ora lo dico. La Marghe.
Archimarghe. Mezza Milano la conosce.Ok, lasciamo stare che io non mi sono mai dilungato in commenti sul sogetto in questione. Non sono persona a cui piace dare troppi giudizi. Specie sulle persone. Lascio sempre uno spiraglio di possibilità anche ai casi disperati.

Ebbene, come si può notare è proprio un SOGGETTONE colei di cui si sta parlando. Senza nemmeno stare a dilungarmi sulla improbabile situazione psicologica della citata ragazza, mi soffermo su una cosa che trovo incredibile: lei ha un ragazzo. Ma non un ragazzo qualunque, lei ha per ragazzo l’uomo più BUONO che io abbia MAI conosciuto. [*Omissis* – Pace in terra agli uomini di buona volontà] Loro due stanno insieme da non so più quanto.

Lui la sopporta, nessuno dei miei amici ci riesce.[*Omissis* – E il mio compito qui è concluso.]

I gusti sono qualcosa di totalmente imprevedibile nella mente umana. Sono di quelle cose che non ti faranno mai conoscere tutto di qualcuno.
Se i gusti non fossero variegati, questa ragazza non avrebbe mai trovato nessuno che potesse apprezzarla.
Per cui alla fine è una fortuna che i gusti siano variegati. E stolto è chi li giudica.

E rimando al post il motto del benpensante per farvi capire cosa intendo per giudicare i gusti e le decisioni delle persone.
Byez

[18/6/09] Arrivati a questo punto, credo che ci sia poco da dire se non che – e lo dico in generale – impuntarsi nelle cose per cui non vale la pena l’ottimo modo per far perdere di vista il buon senso anche al più pacato. Molti dei giudizi contenuti in questo post nel tempo sono naturalmente cambiati; purtroppo, e ciò proprio non me lo aspettavo, non ce n’è uno che sia migliorato col passare degli anni (compresa la mia stima del mio senso di valutazione altrui).

Chi già mi aveva dimostrato di essere persona che decisamente non sa stare al mondo, a cui peraltro davo una possibilità, ha scavato (nell’immediata risposta) il fondo ulteriormente in nuove maniere che nemmeno potevo immaginare. Ma questo era, in fondo, probabile, quasi prevedibile.
C’è chi, invece, ha rivelato – in un ironico capovolgimento della situazione descritta nel post, tutto in chiave pessimista purtroppo – di avere lati di cui non immaginavo nemmeno l’esistenza. Ora che il capo appariva scacciato (nonostante, come fosse dotato di lunghi tentacoli ancora riesca ogni tanto pallidamente a rispuntare), è lo scudiero che riesce a persistere nella sua opera – ironia! Quante cose si imparano dalle persone, proprio quando le si toccano nel profondo. Ironia che si raddoppia perché non avevo intenzione di toccare nessuno. Questo doveva essere il mio asettico regno… Eppure c’è chi vuol che io obbedisca, come il re al parlamento. Ma io qui, di parlamento, non ne avevo proprio bisogno.

Devo dire che la pena, proprio pena, che provo nel ripensare alla vicenda ormai vecchia di più di 3 anni mi fa veramente calare un velo di tristezza addosso. Le cose che si son dette, l’aggressività ma soprattutto il persistere incessante contro una mia totale indifferenza (evidentemente ignorata o non considerata tale!) fatta ormai di poche righe e di pochi clic – post c’è, post non c’è – di semplice reazione a ciò che mi viene presentato intervallato da mesi di pausa. Lunghi periodi di fatica sprecata contro un mio muro di gomma, metà divertito e metà basito.

Torna su e rimane qui, questo post, finalmente troncato nelle parti che riguardano chi di questo post ha fatto la mia fortuna, perché ho capito veramente un sacco di cose utili ed interessanti, e la mia sfortuna, perché avrei anche fatto a meno di dover stare dietro a chi, per disgrazia di chi lo deciderà chi ha più competenza di me, non ha proprio capito di come funzionano le cose da queste parti. Da questo momento c’è solo una persona che avrà potere di dire qualcosa su questo post, una ed una sola: e con questa persona ho chiuso ogni contatto per sempre, quindi non vedo come ciò potrebbe mai accadere.

C’era ovviamente un motivo per cui era tornato su intoccato (ovviamente ignorato nelle più recenti e fresche critiche), ma visti gli ulteriori sviluppi, deciso ormai che l’involontario effetto di esperimento sociale ha concluso la sua parte interessante diventando ormai solo una fastidiosa piaga cronica (dai caratteri squisitamente umani), piegherò verso la volontà di nessuno tranne che me; dico così poiché in questa quasi del tutto accidentale vicenda sono state coinvolte ormai troppe persone, molte delle quali avrebbero fatto volentieri a meno di venire interpellate per tali complete e totali frivolezze, specie dal momento che chiunque di sensato nell’arco di 3 anni, me compreso, avrebbe fatto cader nell’oblio anche un testo del peso delle 95 tesi di Wittemberg per puro sfinimento! Queste persone hanno sopportato già troppo, perché fossi stato in un paio di loro mi sarei occupato di vigore di ottenere accesso non autorizzato all’amministrazione di questo sito (cosa non difficile) e avrei nuclearizzato questa pagina concludendo così a forza la vicenda.

La travagliata vita di questo post si stabilizza ancora una volta, sperando ancora una volta in forma definitiva. Tagliato di poche righe, tuttavia aumentato delle sue conseguenze accumulate negli anni.

Ulteriori problemi non saranno più accettati, e, prego chiunque eventualmente ci sia lassù in cielo che accada così, chiedo che vengano risolti d’ora in poi nella pace del proprio spirito, così come ai bimbi si esorta a non dar peso a ciò che gli altri bimbi monelli e bulli dicono – d’altronde, già che si è dalla parte del giusto, mi sembrerebbe sciocco sprecare un’occasione così ghiotta di essere moralmente superiori.

Annunci

5 thoughts on “De gustibus

  1. CricetoBianco ha detto:

    Il CUBO è bellissimo… diventerà il mio mito e prenderà il posto di DK! :D! >_

  2. Marcello ha detto:

    Davvero il trionfo del cattivo gusto, lo squallore TOTALE un post del genere. Direi che si è ampiamente superato lo scandalo di qualche anno fa del presidente Clinton dove tutti i giornali hanno 2intinto” le loro malefiche penne su affari NON di loro pertinenza! La vita PRIVATA è afare delle persone a cui appartiene! Conosco entrambele persone denigrate e posso garantire che non è così affatto. Basta frequentarli SUL SERIO e non solo per cazzeggio…!

    Marcello

  3. axel ha detto:

    gente, io conosco bene margherita da diversi anni!
    E’ una bravissima ragazza, e penso che sia da infami senza faccia scrivere ed insultare una persona senza neppure avere il coraggio di firmarsi e farsi vedere!
    penso che se abbiate qualcosa da dirgli dobbiate per lo meno diglielo in faccia di persona e non utilizzare questo mezzo per demoralizzare e sputtanare una persona!
    abbiate il coraggio delle vostre azioni!

  4. Valerio ha detto:

    Conosco Margherita da quasi un anno e mi sembra una persona buona con è vero una personalità molto forte che chi non capisce o non vuole capire vede come un brutto carattere ma non è così!!!
    Margherita ha una vita qui a Milano e un titolo di studio universitario quindi non è certo l’ultima arrivata; secondo me merirta rispetto!!!
    Io non la penso in tutto per tutto come lei anzi proprio quasi in nulla…anche nella comune passione per le pettinature non la pensiamo uguale, ma non credo sia bello tutto quello che è stato scritto di lei!!!
    Spero che si rivaluti Margherita che per le persone che ama ha degli slanci di bontà e tenerezza davvero non indifferenti!!!

  5. Amidee ha detto:

    Bene, ora che abbiamo tutti espresso la nostra bella opinione sulla Margherita, dopo che mi sono beccato un po’ di insulti, dopo che qualche simpaticone deve aver linkato a questo post dicendo che qualcuno parla male della Marghe, senza magari nemmeno notare che il post è stato fatto mesi fa e nel frattempo può essere successo DI TUTTO.

    Dopo tutto ciò, direi che potete anche tornare da dove siete venuti, mi spiace che abbiate fatto la fatica di scrivere i vostri commenti.
    Quello che scrivevo non voleva essere una particolare critica alla Marghe quanto una particolare considerazione su quanto i gusti possano cambiare moltissimo.
    E di fatto avete preso un bel granchio a scrivere certe cose, specie dal momento che

    a) il post era proprio mirato a voler dire che forse forse la vedevo dalla parte “sbagliata” la Marghe, che stessi sbagliando.

    b) Forse non conoscete nemmeno lontanamente quanto conosca la Marghe, in quanto Jacopo è stato nella cerchia stretta degli amici di mio fratello per un sacco di tempo ed è stata oggetto di discussione, litigi e casini per ANNI tra di noi.
    Insomma, se ho detto certe cose non è per una mancanza di informazioni. In fondo l’ha detto lei stessa che ci ha sempre mostrato il suo lato più aggressivo.

    Per cui ora mi sono anche rotto il cazzo di vedere pigolare su come la Marghe sia buona, facciamo che questo blog torna ad uno standard di decenza di contenuti e mutizzo sul nascere la discussione.

I commenti sono chiusi.